Una memoria che non si spegne

Ieri, 10 Agosto, nell’ambito della manifestazione “Tre Giorni Senza Frontiere”, nel pieno rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19, abbiamo fatto #memoria del tragico naufragio del 10 agosto 2013 dove persero la vita 6 giovani egiziani al largo della costa catanese.
È la scelta di non dimenticare quelle giovani vite e il dramma di tanti uomini e di tante donne che, in cerca di #pace per la propria vita, sono morti nei viaggi della speranza.

Tornare vicino al mare per fare #memoria di quella tragica giornata catanese, significa ritrovare una bussola di #umanità in un tempo segnato dalla paura del #Covid, dalle #fakenews e dall’#egoismo che non ci fa più vedere il #bisogno dell’altro, in mare come in terra ferma.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti ma non di profilazione, in quanto necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella informativa sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa estesa attraverso questo il link dell'informativa estesa INFORMATIVA ESTESA