Andrea Riccardi, la biografia

Il fondatore della Comunità di Sant’Egidio: biografia di Andrea Riccardi

Studioso, attivista, professore: queste tre parole possono riassumere la biografia di Andrea Riccardi. Biografia di una persona che si è sempre impegnata per aiutare gli altri e per promuovere la pace e il dialogo.

Sant’Egidio: il fondatore della Comunità

Il nome di Andrea Riccardi è conosciuto in tutto il mondo, principalmente, in quanto fondatore della Comunità di Sant’Egidio : era il 1968 quando un giovane Riccardi, allora studente del liceo Virgilio di Roma, cominciò a riunirsi con altri studenti, nel clima di rinnovamento successivo al Concilio Vaticano II, per discutere del Vangelo, di come coinvolgere la comunità e mettere in atto iniziative per aiutare i più bisognosi.

Tutto è partito da qui, dalla semplice iniziativa di un gruppo di studenti volenterosi. Più di cinquant’anni dopo, la Comunità di Sant’Egidio è un’istituzione riconosciuta a livello mondiale che opera in più di settanta Paesi. E il mezzo secolo di attività non ha cambiato il suo spirito: aiutare i più bisognosi, favorire la collaborazione e il dialogo tra i popoli, promuovere la pace.

In particolare, Riccardi ha avuto un ruolo di mediazione in diversi conflitti e ha contribuito al raggiungimento della pace in alcuni Paesi, tra cui il Mozambico, il Guatemala, la Costa d’Avorio e la Guinea.

Fondatore e professore

Andrea Riccardi è uno studioso ed estremamente attivo uomo accademico. Come dimostra il fatto che è diventato professore ordinario nel 1981. Prima di diventare professore ordinario di Storia contemporanea all’Università degli Studi Roma Tre, ruolo che ricopre tutt’oggi, ha insegnato anche, tra i tanti e prestigiosi atenei, all’Università di Bari e alla Sapienza.

Laurea honoris causa

Nel corso della sua carriera, Andrea Riccardi ha ricevuto la laurea honoris causa da numerose università:

  • Università Cattolica di Lovanio (Belgio);
  • Università Card. Herrera – CEU di Valencia (Spagna);
  • Georgetown University di Washington (USA);
  • Università di Augsburg (Germania);
  • Università Jean Moulin Lyon 3 (Francia).

Pubblicazioni: il saggista

Andrea Riccardi è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi studiosi della Chiesa moderna e contemporanea. Questa sua passione lo ha portato a pubblicare diversi saggi e approfondimenti. I più importanti:

  • Il secolo del martirio. I cristiani nel Novecento;
  • L’inverno più lungo. 1943-44: Pio XII, gli ebrei e i nazisti a Roma;
  • Giovanni Paolo II. La biografia;
  • Paolo VI. Sfide della storia e governo della Chiesa;
  • Il professore e il patriarca. Umanesimo spirituale tra nazionalismi e globalizzazione.

Premio Carlo Magno, esperienza come ministro, presidente della Dante

Diversi sono anche i riconoscimenti che Andrea Riccardi ha ricevuto. Il più importante e sentito è senz’ombra di dubbio il Premio Carlo Magno, che ha ricevuto il 21 maggio 2009 “per onorare un esempio straordinario di impegno civile in favore di un’Europa più umana e solidale all’interno e all’esterno delle sue frontiere” (come si può leggere nella motivazione).

Dal 16 novembre 2011 al 27 aprile 2013 è stato ministro senza portafogli per la Cooperazione internazionale e l’integrazione per il Governo Monti. Dal 22 marzo 2015 è presidente della Società Dante Alighieri, che si occupa di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti ma non di profilazione, in quanto necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella informativa sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa estesa attraverso questo il link dell'informativa estesa INFORMATIVA ESTESA